FRANCESCO TESEI

Francesco Tesei  

28 NOVEMBRE 2017


Definito dai media come il miglior mentalista italiano, Francesco Tesei da molti anni è l'ideatore di un genere di spettacolo assolutamente originale ed unico che sta, via via, riscuotendo un successo e un riscontro sempre più ampio. Diventato famoso attraverso la televisione con un suo proprio format "Il Mentalista" andato in onda su Sky, l'artista ha portato in scena, negli ultimi cinque anni, il suo primo spettacolo – "Mind Juggler" – visto ed applaudito da oltre 100.000 spettatori cui ora va ad aggiungersi THE GAME che approfondisce ulteriormente le possibilità di questa forma di intrattenimento, impossibile da incasellare nei generi consueti.

Il "fare spettacolo" di Francesco Tesei non è prosa, anche se si basa su un copione preciso, non è musica, anche se l'utilizzo di questo linguaggio ha un ruolo importante per la riuscita "emotiva" dello show, non è monologo, perché non potrebbe esistere senza l'assoluto coinvolgimento degli spettatori, non è commedia, anche se è divertente e ironico, ma non è neanche (o solo) "magia", perché tende sempre a lasciare un messaggio, una riflessione, un "contenuto" a chi vi assiste.

THE GAME è un insieme e un crescendo di momenti di gioco tutti complementari tra loro e presentati con un arco narrativo che li collega quasi come se fossero singole tessere di un unico puzzle: "il controllo di ciò che appare incontrollabile". Un tema che Tesei ha deciso di affrontare sfidando ciò che è (o appare...) imponderabile per antonomasia -la fortuna – per suggerire come anche dietro di essa si nascondano meccanismi mentali ed emozionali tipici della natura umana, e quindi gestibili e controllabili.
The Game è, in fondo, un invito a riflettere sul ruolo che ognuno di noi può avere anche nei confronti di ciò che sembra determinato da cause esterne. Attraverso le esperienze vissute dagli spettatori durante lo spettacolo, regala un significato suggestivo all'intera premessa dello show, proposta al pubblico da Tesei prendendo a prestito le parole di Seneca: "Non è perché le cose sono difficili che non osiamo farle, ma è perché non osiamo farle che diventano difficili".

SCEGLI IL BIGLIETTO CHE FA PER TE